RM2CR0EBA. Della novissima iconologia . Si. Genere,così ladifinifeono.Il Decoro è quello,iliquale è così conucniente alla riàtura,chemèfloappaircala moderationcjè temperanza,con vna cena maniera nobile,ciiiiiIe,e libera .Si che il diffuffamente alla,c connive, cole, cole, cole, cole, cole, cole, cole, imperciòche cone, cole, cole, cole, cole, cole, cole, cole, cole, cole, cole, cole, cole, cole, virtù & muoue gli occhi, & perquefto fteflb di-letta,perche fra Te tintele parti con vna certagratia conuengono, & corri/pondono, così ilDecoro, che nella vita riluc
RM2CP0XRD. Della piu che novissima iconologia . ibi. Gruntnaticafalfim quid ride f ? De finei nam ex vitio vitfum nilnificolligitur.tu laude hinc hominem,quos a?nbitiofa cPipidOt CMoSidements > ridiculos facit. AMPIEZZA DELLA GLORIA. SI dipinge per tale effetto la figura cilleflán-dro Magno con vn folgore in mano, e conlacoroaaincapo. Glantichi Egittii intendeuano per il folgore»ampiezza della gloria,cla fama per tutto ilmondo diflefa, efiendo che. Niunaltra cofa »rende maggior fuono,che ituonidelTaere-,de quali efce il folgoae, per tal-capeque-capei-chifl-chifici
RM2CR01H1. E lanima fua conoperejbuone, & eflere alieno doni immondezza, che poffa imbrattarla,il che fi comprende nel-letà fenile,che ftanca nel feruire il Mondo,ilda ordinariamenteferientientientilfimoiaal Dionitio. ■ Lhabitobianco moftra la ìnedefimà paritàdella mente,che C deue portare nel colpetco teflb Signor noftro . ■ ,.; j Si fa inginocchione con glocchi riuolti alCiclo,moftrandofiil conofcimento di fé ftelld,che generes humiltà, & la cognición di dio ,che generes confidenza,infcguandoci,che nondobbiamo efler diamo to tani,dare to ttanche
RM2CNYD22. Della piu che novissima iconologia . cosi dicendo. Te fuis tremulus parens.Jnuocatitibi rtrg ines zonula foluHnt fwus. U bianco veftimentofignifìca purità fonda- Terza 175 ta ne buoni penfieri verginali, & nelle fanteattioni del corpo, che rendono lanima candr-da,e bella. VERGINITÀ. GIÓVANE pallida, & alquanto ma.gra,di bello, &gratiofoafpettOj con vnaghirlanda di fióri en capo, veilita di bianco, &luoni vna cetara mofìrandoCpiena dallegrez-za , Seguendo vnAgnelo en mezo dvn prato. Si dipingegiouanejperche dalJafuagiouen-tù fi mifurail iuo trionfo, & il liiò prezzo :> perla cont
RM2CPX44R. Eltà, e fuperbia nellafpettoiperche lvna di querte due pefti,le fa la llradaalle ingiufte grandezze,& laltra ce lafà olie-re pcrfeuerantt-». Si verte di porpora, & fi corona di ferro, per dimortratione di lignoria, ma barbara, Scrudele . En vece dello fccttro fcgno di domino , &di goHcrno lcgittimo,ticne vna fpada ignuda,come quella, che fi protura lobedienza defudditi.con terrore, pafcendoli,non perii benloro,come fa il buon partore , fari-fli fari, farili fari fari fari, fari fari fari fari fari fari fari, fli fari fari fari fari fari, fl fari fari fari fari fari fari fari fari fari, fari fari fari fari fari
RM2CPXM69. Della novissima iconologia . , conftituifcc la metà, &che quefto número multiplicato dallvnità ègrandiIIimoj& perfcttiflìmo, Di maniera cheprcfo il princpio dellYpitàfinifca in Miriadela bafe delia puamidc,& ven fi legge nel Fi-Lone fi termina con la lunghezza di cento pie- di,& tanti di larghezza,chc duplicati fecondala natura del quadrato rifiilamo dtftche to ftftme i dftche. Si dice che fignifica il Fine,& perciò dimo-ftriamo anco che tcnghi con la finiftrjmanolomega XI
RM2CPYY8E. Vn finto raggio.che apprc-fcfiitalorodccommodi, &de piaceri nxonda-ì)t,fenza làfciar loro veder la vera luce della j irtù.fe per partieolar gratia non è fuperata lafua inclination . Si dipinge veccbia,perche inuccchia alcuneieolpcnficrodacquiftarla ; altri col timore diBOI) perderlajhauendoue il pofTefTo. Il veftimcnro delloro, moftra , che le rie-cliczze fono beni cftcriori, &chc non fann»allinterna quiete, & al ripofo dclhuomo»Ricchezx.a. DOnnain habìto regaie ricamcondiato>uerfe gioie digianflima, chenella mandelira tenga vna corona Imperiale,& nella fi-ni
RM2CR0HNP. Della novissima iconologia . cioèpiaceiole inter-pretatione della legge. Señor. 76 Della nouiTsim Iconologia BENIGNITÀ. • ■ ; om. Si yefte tlaturro ftellato a fimilimaine delCielojilqiiale quanto più è di ftellc illuftràto, abbellito,tanco più fi dice efler benigo verfo di noi, così benigno fi dice anco lhuomo ,che con fereno volto cortefrictifa-tagii, ftagii-ftez, ftinteri ftez-feui ò. Supreme dalle mammelle il latte, del qiiale >beuono molti animali, perche è effetto di be.nignità, & di carità infieme fpargcre amore-uolmente quello
RM2CR078N. The nevissima iconologia . za- piùin perle molte cfperienze fa glhuomini .Irrefo-luti nellattioni.Onde conofccndofi molto «luefla età,che nellaltre,ragioncHolmentc jfi dubita doni cofà. Si però non fi va nellat-tioni nfolutamente vienen en giouentù . S« It dà i Corui per ciafciiua mano in au« di cantare, il qual canto è femprc Cras, Cras ,così gli huomini Irrefoluti difFcrifcono di giocno in giorno,teviSÌHrumy efi to debbono con ognigiigeaza operare, come quid ft- dimntt» dimt.dimrhict
RM2CNYPG6. Della piu che novissima iconologia . rande, & vifibile. Brutta fi dipinge perciòchet non folo è bruttitoil peflìmo vitio della Detrattione per efJer e-gli femprepronto àrdanni „ &aJlà roninadelproflìniOj ma.molto più baittiflìma cofa, è di:quelli i uali fi fanno famigliari, & porgono o-recchie,& dannocredenza allxniqua,& perner fasatura de i Detrattori quali portano il dia-uoIonellaJir,gua comedice San Bernardo ne!fuoifermoni - Detratlor diabolum ftortat inlingua. Si rapprefenta cheftia à fèdere perciòcheI-otìo« potentifììma caufa della Detrattione, &.fifnol dirc,chechiben fìèdemal penfa,
RM2CR0H54. Della novissima iconologia . noii può efteir]:lik:?abl!)attir-alle fiamme damore,come ftridonp,& refito to,ne vinto da qu€lla,& febene efcritto. Con- no le fue foglie, & i fiiòi rami gettati fopra ilfuoco. però Ouidio nel i. delle Metamorfofifixiige, che Dafne donna càftafi trasformane»?in Lauro. / ■ la Tortora cinfegna col proprio effeMpiòa non contaminaregiàmai lhóhorè,8<: Lafedèdel Matrimonio connerfaido {blamente ferri-precon quella, che da principio seleflepercompagna • Si può ancora dipignere lArmelliiio per ffa raraviéÌoriiit, tnafo tè detra, tnafo thopopa, thora di thora, thora di thora
RM2CPMME9. Della piu che novissima iconologia . tilonginquisittitab oris.Calli a, Roman A nomine diSfa Toga. E più à baflb dice de manera fpecífica, che era »»nel foro Cornelio, cioè Imola.Roniam vade hber:fi njÈneris vnde,requiretiuiemiiliéidices, deregione VÌA.Si qptibus in Terris, Jimus in Vrbe » romgabit* 4 Corfie* R iella o 46Ó Iiella. Fiì detta GaMia,,tSmdoui Galli Sen Oìì , &parimen tei Boi; paflàti nellItalia j Scqwiui ha-ijcnd©nefccaqueiati iTofcanì (come habbiamo etto) & habwandoarj€ & di »Papa. Adriano primodoppo-laroiirude Lon-gobar;ii,pereflèrftata Rauenna con